Summertime. Mi piace la canzone e mi piace l’estate con il suo carico di calore e di aspettative. Mi piace agosto perchè si appoggia sornione ad attendere settembre ed un nuovo inizio.

Si parte. Si mette il cervello in stand-by. Si cercano nuovi stimoli. Luoghi. Paesaggi. Io mi accascio al sole. Mi lascio cullare dal dolce far niente anche se in realtà con due figlie è ormai impossibile. Provo a insegnare un po’ di noia anche se in realtà al mare è impossibile. E osservo. Perchè fotografia e salsedine e mare e sabbia si accostano poco a “portare con me la macchina fotografica”. Il viaggio si. La spiaggia raramente….

Buona estate a tutti.

(ci sentiamo a settembre: tempo di progetti ambiziosi, foto autunnali, sessioni e minisessioni…e chissà ancora quante cose da fare!)

summersummersummersummer
summersummer sunsummer

 

Adoro le foto notturne. Sono state spesso oggetto di mie ricerche personali. Immagini di un mio progetto sulla fotografia notturna sono state esposte a New York, Berlino, Milano e al festival di Savignano. Questo spiega quanto io sia attratta dalla mancanza di luce, da quello che rimane se si illumina solo una piccola porzione, di come sia libera di spaziare l’immaginazione nella notte. La notte può essere ovunque. Non servono paesaggi meravigliosi. Non servono luoghi incantevoli. Serve la fantasia.

Ho ripreso i miei studi sui luoghi notturni. Luoghi e persone soprattutto. Questa è una bozza. La notte con tutto il suo carico di immaginario.

nightscape nightscape nightscape nightscape nightscape nightscape nightscape

 

newbornHo conosciuto tante mamme, soprattutto in attesa, e molte mi dicono che vorrebbero fare una sessione fotografica appena nasce il bimbo, ma non sanno se farla subito o quanto aspettare.

Vi scrivo qualche informazione sulle sessioni newborn e su come le faccio io.

  1. Quando: quando volete voi!!!  Quello che dico sempre è che dipende da voi se volete avere un ricordo dei vostri bambini appena nati o nei mesi successivi. I bebè sono piccolissimi per pochissimo tempo e ogni genitore mi darà ragione, quando dopo qualche mese guardando le foto o i video fatti subito dopo la nascita, rimaniamo stupiti di quanto crescano in fretta. La fotografia “ferma” il tempo. Sarete voi, in base a come state, al vostro umore a dirmi quando siete pronti e in che momento volete “fermare” il tempo.
  2. Dove: a casa vostra. I primi mesi sono quelli più delicati in cui la mamma e il suo bambino si conoscono. Sopratutto con i primogeniti c’è da prendere un po’ le misure, capire perchè piangono o quanto mangiano o perchè non dormono. Per questo le sessioni newborn vanno fatte a casa vostra. Perché ci prendiamo il tempo che serve, senza fretta e senza ansie. Io vi ritraggo nel vostro ambiente che è anche il suo, nella calma e nella serenità di casa. Non mi servono saloni delle feste. Basta una finestra, un letto, una poltrona. Niente di più. E la vostra meraviglia nel cullare il frutto del vostro amore! family newborn
  3. Come: le mie sessioni neonato si chiamano “lifestyle”: non ho ancora trovato un termine che lo spieghi in italiano, ma si tratta di sessioni spontanee, non costruite dove quello che deve emergere è la gioia della nascita e di stringere fra le braccia il vostro nuovo amore. Io vi do’ consigli e vi guido quando necessario ma sempre in un’ambientazione e in modi il più naturali possibili. Perchè quello che voglio rappresentare sono proprio le interazioni e la vostra nuova vita. Così com’è. siblings
  4. I suoi primi ricordi: quando la vostra bimba o il vostro bimbo si riguarderà nelle sue foto, così piccola, sarà felice di avere un ricordo così bello. Anche questo è uno dei miracoli della fotografia. IMG_0187
  5. Fratellini o sorelline: le loro prime foto insieme. Quando inizia una nuova avventura. La sessione newborn è anche un’occasione per stare più vicini, per scambiarsi i primi abbracci o tenere in braccio per la prima volta il neonato, come è successo in questa foto ad Anna, emozionantissima, e alla sua nuova sorellina, Letizia. IMG_0246
 

Vorresti fare una sessione fotografica di famiglia ma non sai come si svolge?

Ecco 5 motivi per cui dovresti farla (e perchè non ti devi lasciare intimorire):

  1. LA FAMIGLIA. Quante foto avete tutti insieme che vi ritraggono mentre giocate, ridete o vi abbracciate? Quando i vostri figli saranno grandi e forse lontani, quanto valore avranno queste foto? Ma anche i vostri genitori, i nonni…le famiglie hanno tante forme ma i ricordi sono importanti per tutti, come lo stare insieme e volersi bene.family
  2. DIVERTIMENTO: le mie sessioni fotografiche sono dinamiche, spontanee e ci si diverte tanto. Per questo le facciamo all’aperto e se non si può, in casa vostra. I bambini o i ragazzi si sentono a loro agio e si lasciano guidare. Si gioca con l’erba, gli insetti, l’acqua..quello che offre la natura o quello che volete portare voi. L’atmosfera è rilassata e gioiosa. E gli adulti? Chi di voi ama farsi fotografare? Giuro che alla fine della sessione non ve ne accorgerete!family
  3. NESSUNA COSTRIZIONE: non c’è bisogno di guardare nell’obiettivo in continuazione o di ricordarlo ai vostri figli o di sgridarli se non lo fanno. Ogni cosa a suo tempo. Per questo consiglio sempre una sessione di 2 ore. Per prenderci il tempo che ci vuole, rilassarsi e giocare. Il resto viene da solo.baby and family
  4. UN BEL POMERIGGIO DIVERSO: le sessioni fotografiche possono creare qualche apprensione, ma per tutti diventano un bel ricordo. Perchè io vi suggerirò di focalizzarvi su di voi. Di abbracciarvi. Di esprimere i vostri sentimenti e di stare insieme. Il resto lo faccio io e a voi rimarrà il ricordo di un bel pomeriggio insieme. Insieme alla vostra famiglia.family session
  5. IL DOPO: dopo ci sono le stampe, gli album e la voglia di rifarlo. Per vedere quanto si cresce, come si cambia. Quanto valore ha sfogliare un bellissimo album, insieme, per anni? Farlo vedere ai propri figli quando saranno grandi e loro, ai loro figli? Ricordati che i file cambieranno, i computer si rompono, i cd diventano obsoleti. La carta, quella di qualità , resta PER SEMPRE!album

L’estate è sbocciata nei suoi colori e in un caldo che non lascia dubbio. La luce è abbagliante ma verso sera acquista le tinte calde dell’arancio e del rosso. La natura è quella dell’estate, già un po’ bruciata dal sole.

E’ il momento di uscire. Soprattutto la sera. Ed è bello indugiare nelle serate d’estate. E’ il momento per regalarsi una sessione sul far della sera. C’è tanta luce ed è bella, così bella.

 

 

Hai investito in una sessione fotografica con me e non hai ancora stampato le tue foto?

Hai messo il Dvd in un cassetto e non ti ricordi dov’è? O i file in una cartella del computer e non sai dove sono?

Per quanto ti piacciano le tue foto, un file non ha nessun valore se rimane relegato in un computer.

Le tue immagini sono il tuo tempo, i tuoi affetti, i tuoi sentimenti. Sono belle da vedere, da far vedere e da riguardarsele anche negli anni.

Se non le stampi, come puoi dare valore a ciò in cui hai investito e che ti ha emozionato?

Stampale su carte  di qualità. Solo così sarai sicura o sicuro che l’emozione che hai provato il primo giorno che le hai viste, durerà a lungo.

Ecco qualche suggerimento che sono sicura ti piacerà.

 

 

WOOD BOX ALBUM FOTOLIBRI ALBUM FATTI A MANO

Durante la preparazione di un matrimonio, fra le tante cose da scegliere, ai primi posti c’è il fotografo. Tutto è imporatante per rendere speciale il matrimonio, dal vestito al scelta del luogo dove festeggiare ma le fotografie saranno l’unico investimento che rimarrà per sempre e vi ricorderà quanto impegno avete messo nel preparare la vostra giornata e quanto sia stata speciale per voi e per chi l’ha condivisa con voi.

Spesso la scelta del fotografo non è sempre facile. Ci si fa consigliare dagli amici che si sono già sposati, si cerca sul web o si chiede consiglio a wedding planner o chi si occupa di matrimoni.

La fotografia di matrimonio è un campo in cui sto investendo molto. Sono tanti i grandissimi fotografi a cui mi sto ispirando e dai quali sto imparando, al fine di saper offrire una visione nuova e genuina del vostro “giorno più bello”. Non si è mai finito di imparare e questo vale ancora di più in fotografia.

Fra le cose che ora reputo fondamentale e consiglio a tutti gli sposi che intraprendono il bellissimo percorso del matrimonio, è proprio quello di regalarsi una sessione pre-matrimoniale. Sono tanti i motivi per cui lo consiglio e ve ne elencherò qualcuno:

  • Conoscermi

Conoscere la fotografa, togliersi quell’imbarazzo che spesso tutti abbiamo davanti alla macchina fotografica e familiarizzare fra di noi. Perchè? Il giorno del vostro matrimonio ci conosceremo già, saprete come lavoro e io saprò a cosa tenete, cosa vi piace e cosa non vi piace. Io catturerò immagini spontanee di voi ma anche ritratti in posa. Scoprirete che certe “pose” sono semplicemente il vostro modo di stringervi, baciarvi o darvi la mano, e quindi di stare insieme. Dovrete solo ripeterli davanti alla mia macchina fotografica.

ClaudiaeMauro

  • Avere delle immagini che potrete usare anche per il vostro matrimonio

Le foto che vi darò dopo la sessione, le potrete usare per annunciare il vostro matrimonio o per creare qualsiasi ricordo o oggetto da usare durante il vostro matrimonio.

couplesession

  • Vedervi con il make-up o con l’acconciature che avete scelto per quel giorno

Un’idea molto carina è quella di organizzare la sessione fotografica dopo la prova trucco o dopo la prova acconciatura. Così vi renderete conto se è proprio quello che volete.

Antonia

  • Concedervi un po’ di tempo per voi

Il periodo che precede il matrimonio è fatto di tantissime cose da organizzare. Concedersi un pomeriggio o un pre-sera per farsi fotografare e stare insieme con serenità, è un modo per rilassarsi e ricaricarsi di energia e positività.

ClaudiaeMauro

  • Scegliere un luogo che per voi è importante

Che sia la casa in cui entrerete presto, o quella in cui già convivete, un luogo preciso o un campo aperto ..la scelta è libera. Potete farvi consigliare o dirmi voi cosa dove vorreste che facessimo la sessione. La fantasia non ha limiti e diversamente dal giorno del vostro matrimonio , possiamo andare dove volete e metterci tutto il tempo che serve.

newhome

 

Buon matrimonio a tutti!

Concedersi una sessione maternità è un regalo bellissimo che si fa a se’ stessi e al proprio bambino.

Elisa mi ha chiesto di fare una sessione un po’ in casa e un po’ all’aperto per poter avere immagini diverse. Aveva le idee molto chiare e dopo averne parlato e definito i dettagli, abbiamo organizzato per una sessione di 2 ore al sabato pomeriggio.

Questa volta è riuscita a coinvolgere il riluttante compagno che con la prima gravidanza non si era fatto fotografare, ma ne è valsa davvero la pena. Anche perchè questa volta c’era anche la piccola Anna.

IMG_2259 IMG_2129IMG_2028 IMG_2074 IMG_2067 IMG_2612 IMG_2682 IMG_2486 IMG_2403

IMG_7274

In molti mi chiedono se ho uno studio, come se per essere una fotografa sia necessario avere un luogo chiuso per fotografare. Utile per i mesi freddi ma certo non necessario, e soprattutto, non è il luogo che definisce la professionalità!

IMG_4445
Propongo spesso foto all’aperto o a casa propria perchè nelle foto di bambini e famiglie la naturalezza e la gioia sprigionano dalla serenità, dal gioco e dal movimento! Tutte cose molto più semplici se ci si trova in un luogo aperto! Per non dimenticare la luce! La luce naturale è fotografia!

IMG_8925

E a dar man forte (o ragione) alla mia “visione” di fotografia di famiglia, questo articolo dei 10 migliori “family photographers” che scattano quasi esclusivamente all’aperto!

Love it!

Top 10 best family photographersIMG_4588

IMG_3412

Il primo pomeriggio di ora solare, in una tiepida domenica di autunno, e una mammina e un papino in trepida attesa orgogliosi di mostrare il loro emozionante futuro racchiuso in una bellissima pancina!

IMG_3278

Tanti scatti e risate con la nostra ex-tata Elisa e il suo Marco!

Ecco qui una selezione del nostro pomeriggio insieme!

IMG_3301

IMG_3332

IMG_3340

IMG_3387

IMG_3396

 

 

Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.